Ultima Notizia
26/09/2018
Ottobre è vicino ed è tempo di Utùbar GRASS: la rassegna enogastronomica piacentina organizzata dalla confraternita dei GRASS alla quale hanno aderito ventisette ristoranti presenti nella sua guida. Un evento che coprirà l’intero mese di ottobre con lo scopo di far conoscere le tradizioni culinarie del piacentino. La Confraternita dei GRASS, associazione di promozione sociale che si impegna dal 1999 a promuovere l’enogastronomia della provincia di Piacenza, organizza la Rassegna enogastronomica “Utùbar Grass 2108” in collaborazione con Unione Commercianti Piacenza, Confesercenti e FIPE, con l’obiettivo di far scoprire l’eccellenza della cucina locale e dei prodotti del territorio a sempre più persone provenienti non solo dal territorio stesso, ma anche da quelli contigui. L’evento è patrocinato dalla Provincia di Piacenza e dalla Regione Emilia Romagna. I ristoranti aderenti proporranno, per tutta la durata della Rassegna, per tutti i giorni della settimana, un menu composto da antipasto, primo, secondo e dolce, incluso anche il coperto e l’acqua, ad un prezzo complessivo scontato rispetto a quello normalmente praticato per i singoli piatti. In alcuni casi sono inclusi nel menu vino, caffè, liquore. Saranno inoltre proposte delle bottiglie di vino piacentino, in abbinamento al menu, a prezzo scontato, rispetto a quello normalmente in carta dei vini, per la Rassegna. Tutti i piatti presenti nei menu si baseranno su ricette tradizionali e prodotti del territorio. Le ricette dei piatti proposti da ogni ristorante saranno pubblicate dai GRASS sul loro sito internet, sui social media ad esso collegati (es. Facebook, Instagram, ecc.) e su un eventuale ricettario cartaceo. Per ogni ricetta pubblicata verrà indicato il ristorante che l’ha fornita. Non potevano mancare visite e degustazioni di vini presso le aziende vitivinicole del piacentino, così, ogni domenica, per tutto “l’Utùbar GRASS” è previsto un appuntamento con una cantina differente

vai alle notizie


 
  La Confraternita

Lo statuto con le modifiche apportate dal Capitolo Generale del 7 aprile 2015

Denominazione e sede
1. E' costituita un'associazione apolitica, con fini di promozione sociale e non di lucro, denominata "Confraternita dei Grass", con sede in via Bersanti 23, Località Ancarano Sopra di Rivergaro (PC), e con durata illimitata.

Scopi e attività
2. La Confraternita dei Grass ha come scopo specifico la promozione della cultura, delle tradizioni e del turismo piacentini, e segnatamente:
- la promozione della conoscenza della tradizione eno-gastronomica piacentina, attraverso l'individuazione di prodotti alimentari ed enologici tipici e di ricette tradizionali, e la segnalazione di operatori specializzati nel settore;
- la promozione della convivialità all'insegna del gusto e dell'amicizia;
- la produzione di materiale di documentazione inerente le materie suddette;
- la partecipazione a manifestazioni che in qualunque modo concorrano alla realizzazione dei fini suddetti;
- la collaborazione con altre associazioni o altri organismi con fini analoghi.

3. Le attività sopra descritte sono svolte, nel rispetto delle disposizioni stabilite in materia di associazionismo di promozione sociale, prevalentemente mediante le prestazioni volontarie, libere e gratuite, dei Grass. Per grandi manifestazioni, la Confraternita potrà avvalersi dell'attività volontaria, libera e gratuita, di persone non associate. Nei casi di necessità, la Confraternita potrà anche avvalersi di prestazioni di lavoro, autonomo o subordinato, anche ricorrendo ai Grass.

4. Sono associati alla Confraternita i Grass fondatori e tutti coloro che successivamente siano stati ammessi a farne parte. Non sono ammessi Grass temporanei. Il numero dei Grass è illimitato.

Criteri d'ammissione dei soci
5. L'ammissione a Grass è subordinata alla presentazione di apposita domanda al Collegio dei Priori, che decide in proposito. Contro l'eventuale rigetto della domanda è ammesso il ricorso dell'interessato alla Secreta dei Probiviri. La registrazione del nuovo associato nel libro dei Grass è condizionata al versamento della quota associativa ("l'Obolo").

Diritti e doveri dei soci
6. Ogni Grass è tenuto a partecipare alle attività della Confraternita, a versare puntualmente l'obolo, a osservare lo statuto, il regolamento e le deliberazioni degli organi dirigenti, ed a tenere un comportamento generalmente corretto. Ogni Grass ha diritto di partecipare e votare al Capitolo Generale, di accedere alle cariche della Confraternita e di esaminarne tutta la documentazione.

Perdita della qualità di socio.
7. La qualità di Grass si perde:
- per recesso;
- per mancato versamento dell'obolo;
- per reiterate violazioni delle norme statutarie;
- per comportamento contrastante coi fini della Confraternita, o disonorevole, per sé o per la Confraternita.
L'esclusione di un Grass dalla Confraternita è deliberata dal Collegio dei Priori, previa audizione ed eventuale difesa dell'interessato. Contro la deliberazione di esclusione l'interessato potrà ricorrere alla Secreta dei Probiviri. Il Grass receduto o escluso non ha diritto alla restituzione degli oboli versati.

Gli organi della Confraternita
8. Le cariche della Confraternita sono invariabilmente ricoperte a titolo gratuito, salvo il rimborso delle spese. Sono organi della Confraternita:
- il Gran Priore;
- il Capitolo Generale;
- il Collegio dei Priori;
- la Secreta dei Probiviri;
- il Collegio dei Revisori dei Conti.

Il Gran Priore
9. Il Gran Priore, nominato dal Collegio dei Priori tra i suoi membri, rappresenta la Confraternita nei confronti dei terzi e in giudizio, presiede il Collegio stesso e il Capitolo Generale. La carica di Gran Priore non può essere ricoperta dallo stesso Grass per più di tre mandati consecutivi.

Il Capitolo Generale
10. A) Il Capitolo Generale, organo sovrano della Confraternita, è formato da tutti i Grass, che vi hanno diritto d'intervento e di voto. Spetta al Capitolo Generale:
- di approvare il bilancio dell'esercizio;
- di eleggere i membri del Consiglio dei Priori;
- di eleggere i membri della Secreta dei Probiviri;
- di eleggere il Collegio dei Revisori dei Conti;
- di approvare l'eventuale regolamento interno e le sue variazioni come proposti dal Collegio dei Priori;
- di deliberare sull'esclusione dei Grass;
- di ratificare l'ammissione di nuovi Grass decisa dal Collegio dei Priori. B) Il Capitolo Generale è convocato almeno una volta all'anno per l'approvazione del bilancio e l'eventuale rielezione dei membri del Collegio dei Priori.
C) La convocazione avviene mediante avviso scritto pubblicato alla sede della Confraternita e comunicato per e-mail, fax o lettera a tutti i Grass almeno quindici giorni prima della riunione.
D) Il Capitolo è validamente costituito quando sia presente la metà più uno dei Grass. Non sono ammesse deleghe.
E) Nel caso di seconda convocazione il Capitolo è validamente costituito qualunque sia il numero di Grass presenti.
F) Le deliberazioni sono validamente assunte col voto favorevole della maggioranza dei presenti; è tuttavia richiesto il voto favorevole di almeno due terzi dei Grass per le modificazioni dello statuto e di almeno tre quarti dei Grass per la deliberazione di scioglimento della Confraternita.
G) Dei lavori del Capitolo viene redatto processo verbale a cura del Priore Tesoriere, che lo sottoscrive assieme al Gran Priore.

Il Collegio dei Priori
11. A) Il Collegio dei Priori dura in carica due anni ed è composto da tre a nove Grass: il Gran Priore e altri Grass nominati dal Capitolo Generale. Al Collegio è demandata la gestione della Confraternita, e in particolare:
- l'esecuzione delle deliberazioni del Capitolo Generale;
- la predisposizione del bilancio d'esercizio;
- l'ammissione di nuovi Grass e la delibera di eventuali esclusioni di Grass;
- la determinazione della quota associativa;
- in generale, il compimento di tutte le operazioni di ordinaria e straordinaria gestione.
B) Il Collegio nomina tra i suoi membri il Gran Priore, il Gran Visir, il Tesoriere ed altre funzioni che si renderanno necessarie per la gestione della Confraternita.
C) Le deliberazioni del Collegio sono validamente assunte col voto favorevole della maggioranza dei suoi membri.

Il Gran Visir
12. Al Gran Visir è demandata la gestione ordinaria della Confraternita, con potere di rappresentanza per l'attuazione delle operazioni relative.

Il Tesoriere
13. Il Tesoriere sovrintende alle necessità legali, contabili e fiscali della Confraternita e redige il progetto di bilancio.

La Secreta dei Probiviri
14. La Secreta dei Probiviri è l'organo di giurisdizione interna della Confraternita ed è composta da tre Grass, eletti dal Capitolo Generale, che restano in carica per tre anni. I Probiviri debbono curare la corretta esecuzione delle deliberazioni del Capitolo e del Consiglio ed esprimere al Consiglio il loro parere sulle proposte di esclusione. Essi svolgono altresì, collegialmente, la funzione di arbitri irrituali obbligatori in qualunque controversia tra la Confraternita e i Grass.

Collegio dei Revisori dei Conti
15. Il Collegio dei Revisori dei Conti è composto da 3 membri effettivi eletti dal Capitolo Generale: i tre membri effettivi eleggono il Presidente del Collegio.
Il Collegio dei Revisori dei Conti resta in carica 3 anni ed è rieleggibile. Il Collegio dei Revisori dei Conti ha i seguenti compiti:
- vigilare sulla gestione amministrativa della Confraternita;
- presentare al Collegio dei Priori e successivamente all'Assemblea una relazione sul Bilancio Preventivo e sul Rendiconto Consuntívo;
- esaminare e vistare trimestralmente il conto Cassa.
I Revisori dei Conti effettivi possono in qualsiasi momento procedere, anche individualmente, ad atti ispettivi e controllo dandone successiva immediata comunicazione scritta al Collegio dei Priori.
In caso di vacanza o dimissione nel Collegio dei Revisori dei Conti si procederà alla sostituzione.
Delle riunioni del Collegio dei Revisori dei Conti viene redatto verbale che deve essere trascritto su apposito registro e sottoscritto da tutti i presenti.
Il Collegio delibera a maggioranza. I dissenzienti hanno diritto di far scrivere a verbale il motivo del proprio dissenso.

Durata dell'esercizio e bilancio
16. L'esercizio della Confraternita inizia il 1° gennaio e termina il 31 dicembre di ogni anno. Entro la fine del mese di febbraio il Collegio dei Priori deposita il bilancio consuntivo presso la sede della Confraternita e contemporaneamente convoca il Capitolo Generale per l'approvazione. Gli eventuali avanzi di gestione debbono essere portati a nuovo.
17. La Confraternita trae le proprie risorse economiche dagli oboli dei Grass, da contributi di enti pubblici e di privati e da ogni altra entrata compatibile colle finalità dell'associazionismo di promozione sociale. E' fatto divieto di distribuire tra i Grass, anche in modo indiretto o differito, utili, avanzi di gestione, fondi e riserve comunque denominati. Eventuali utili o avanzi di gestione saranno impiegati nella realizzazione delle attività istituzionali previste all'articolo 2. Gli oboli sono intrasmissibili e non rivalutabili.

Scioglimento
18. Nel caso di scioglimento della Confraternita il patrimonio residuo deve essere destinato a finalità di solidarietà sociale.

Rinvio
19. Per quanto non espressamente previsto in questo Statuto, si rinvia alle norme di legge, in particolare a quelle vigenti in materia di associazionismo di promozione sociale.

Piacenza, 30 ottobre 1999

Confraternita dei Grass - Piacenza - C.F. 91078890331
Tutti i diritti di sfruttamento sono riservati