Ultima Notizia
26/09/2018
Ottobre è vicino ed è tempo di Utùbar GRASS: la rassegna enogastronomica piacentina organizzata dalla confraternita dei GRASS alla quale hanno aderito ventisette ristoranti presenti nella sua guida. Un evento che coprirà l’intero mese di ottobre con lo scopo di far conoscere le tradizioni culinarie del piacentino. La Confraternita dei GRASS, associazione di promozione sociale che si impegna dal 1999 a promuovere l’enogastronomia della provincia di Piacenza, organizza la Rassegna enogastronomica “Utùbar Grass 2108” in collaborazione con Unione Commercianti Piacenza, Confesercenti e FIPE, con l’obiettivo di far scoprire l’eccellenza della cucina locale e dei prodotti del territorio a sempre più persone provenienti non solo dal territorio stesso, ma anche da quelli contigui. L’evento è patrocinato dalla Provincia di Piacenza e dalla Regione Emilia Romagna. I ristoranti aderenti proporranno, per tutta la durata della Rassegna, per tutti i giorni della settimana, un menu composto da antipasto, primo, secondo e dolce, incluso anche il coperto e l’acqua, ad un prezzo complessivo scontato rispetto a quello normalmente praticato per i singoli piatti. In alcuni casi sono inclusi nel menu vino, caffè, liquore. Saranno inoltre proposte delle bottiglie di vino piacentino, in abbinamento al menu, a prezzo scontato, rispetto a quello normalmente in carta dei vini, per la Rassegna. Tutti i piatti presenti nei menu si baseranno su ricette tradizionali e prodotti del territorio. Le ricette dei piatti proposti da ogni ristorante saranno pubblicate dai GRASS sul loro sito internet, sui social media ad esso collegati (es. Facebook, Instagram, ecc.) e su un eventuale ricettario cartaceo. Per ogni ricetta pubblicata verrà indicato il ristorante che l’ha fornita. Non potevano mancare visite e degustazioni di vini presso le aziende vitivinicole del piacentino, così, ogni domenica, per tutto “l’Utùbar GRASS” è previsto un appuntamento con una cantina differente

vai alle notizie


 
  Le Guide Enogastronomiche

La Guida ai Ristoranti e alle Trattorie

Trattoria al Valico - Passo del Fregarolo

Passo del Fregarolo - SP 48 (GE)
tel.  010/955012
Chiusura: martedì

Per arrivarci: Il passo del Fregarolo è a cavallo tra la Val Trebbia e la Val d'Aveto. Dalla Val d'Aveto si deve superare Rezzoaglio in direzione Genova e, dopo un chilometro circa, prendere a destra in direzione Fontanigorda (è già la SP 48) e si segue la strada fino al Valico, il locale è appena dopo il valico, scendendo verso la Val Trebbia, sulla destra. Se si viene dalla Val Trebbia in direzione Genova si gira a sinistra in località Due Ponti (una decina di chilometri dopo Gorreto).
Parcheggio: Ci sono alcuni posti nel cortile, altrimenti si parcheggia lungo la provinciale
Coperti: 40+40

data ultima visita: 06/2018



Il locale è molto semplice, ed è da frequentare per la posizione, per la cordialità della gestione e... per i funghi! E' infatti immerso nei boschi dell'Appennino Genovese, ed in stagione i funghi abbondano al di fuori di ogni immaginazione. Gli stessi gestori sono fungaioli e raccoglitori di erbe nei boschi. Quando vado non mi faccio mai mancare i funghi fritti, o in mancanza quelli sott'olio con qualche fetta di salume. A volte c'è anche l'insalata russa. I primi ai funghi sono i migliori, ma ci sono anche alcune specialità della cucina ligure. Come secondi ci sono alcune carni, talvolta selvaggina, al forno o in umido. I dolci sono prevalentemente torte secche casarecce.
Come vino è disponibile quello sfuso della casa che si accompagna bene ai piatti, ed una manciata di bottiglie locali.
E' il locale ideale per le uscite fuoriporta sia nella bella stagione, sia in quella brutta (ma controllate che le strade siano state sgombrate dalla neve prima di partire!).

Per un pasto completo si spendono al massimo 30 €.

Carte di Credito: le principali+bancomat


Antipasti Salumi
Primi Secondi
Dolci Vino
Quantita' Ambiente
Prezzo Voto Globale

(discreto -buono -ottimo -non plus ultra )

Confraternita dei Grass - Piacenza - C.F. 91078890331
Tutti i diritti di sfruttamento sono riservati