Ultima Notizia
26/09/2018
Ottobre è vicino ed è tempo di Utùbar GRASS: la rassegna enogastronomica piacentina organizzata dalla confraternita dei GRASS alla quale hanno aderito ventisette ristoranti presenti nella sua guida. Un evento che coprirà l’intero mese di ottobre con lo scopo di far conoscere le tradizioni culinarie del piacentino. La Confraternita dei GRASS, associazione di promozione sociale che si impegna dal 1999 a promuovere l’enogastronomia della provincia di Piacenza, organizza la Rassegna enogastronomica “Utùbar Grass 2108” in collaborazione con Unione Commercianti Piacenza, Confesercenti e FIPE, con l’obiettivo di far scoprire l’eccellenza della cucina locale e dei prodotti del territorio a sempre più persone provenienti non solo dal territorio stesso, ma anche da quelli contigui. L’evento è patrocinato dalla Provincia di Piacenza e dalla Regione Emilia Romagna. I ristoranti aderenti proporranno, per tutta la durata della Rassegna, per tutti i giorni della settimana, un menu composto da antipasto, primo, secondo e dolce, incluso anche il coperto e l’acqua, ad un prezzo complessivo scontato rispetto a quello normalmente praticato per i singoli piatti. In alcuni casi sono inclusi nel menu vino, caffè, liquore. Saranno inoltre proposte delle bottiglie di vino piacentino, in abbinamento al menu, a prezzo scontato, rispetto a quello normalmente in carta dei vini, per la Rassegna. Tutti i piatti presenti nei menu si baseranno su ricette tradizionali e prodotti del territorio. Le ricette dei piatti proposti da ogni ristorante saranno pubblicate dai GRASS sul loro sito internet, sui social media ad esso collegati (es. Facebook, Instagram, ecc.) e su un eventuale ricettario cartaceo. Per ogni ricetta pubblicata verrà indicato il ristorante che l’ha fornita. Non potevano mancare visite e degustazioni di vini presso le aziende vitivinicole del piacentino, così, ogni domenica, per tutto “l’Utùbar GRASS” è previsto un appuntamento con una cantina differente

vai alle notizie


 
  Le Guide Enogastronomiche

La Guida ai Ristoranti e alle Trattorie

Ristorante Trattoria dell'Orso

http://www.casadellorso.it
Località Torrano di Ponte dell'Olio (PC)
tel.  0523 / 87.60.50
Chiusura: lunedì sera e martedì tutto il giorno

Per arrivarci: da Piacenza SS della Val Nure fino a Ponte dell'Olio, dopo il ponte a sinistra prendere la strada per Godi, alla chiesa di Torrano prendere sulla destra, è a 500 metri seguendo le indicazioni.
Parcheggio: Il locale è dotato di un ampio parcheggio.
Coperti: 200

data ultima visita: 09/2016



La Trattoria dell'Orso rappresenta ormai da anni un punto di riferimento per la cucina piacentina, grazie anche alla passione e alla continuità con cui Maurizio in sala e Anna in cucina gestiscono il locale. Si tratta di un locale che esiste da sempre, antica sede di un convento di Orsoline (da cui il nome), che è stato restrutturato ed oggi comprende, oltre al corpo orginario, una parte molto grande che viene usata nei giorni di grande affluenza e per i banchetti più numerosi. La genuinità della gestione si nota anche dai giocatori di carte nel locale bar all'ingresso: una rassicurante presenza fissa.
Il menu varia stagionalmente ed è per metà piacentino, e per metà lascia spazio alla creatività della cucina. Nelle serate più tranquille viene offerto un bicchiere di spumante locale come benvenuto e si possono scambiare due battute con Maurizio in sala, mente nei giorni di maggiore affluenza la gestione è evidentemente più nella norma.
La carta del menu offre 4-5 scelte per ognuna delle portate principali sempre legate a prodotti freschi. Come antipasti sono serviti gnocco fritto sia nella versione tradizionale, sia in diverse versioni ripiene (ce ne sono diversi tipo: da quello ripieno di gorgonzola, prosciutto cotto e mozzarella, ma prenotando con un po' di anticipo se ne possono avere tra i più fantasiosi, ne ho contati fino a 7 tipi diversi, ma sconsiglio di sfidare la cucina su quanti tipo ripieni ne può produrre...), con salumi, torte salate e giardiniera; inoltre in stagione vi sono alcune golosità come il soufflé di asparagi con prosciutto crudo, speck d'oca e culatello di zibello. Tra i primi, tutti fatti in casa, si trovano sempre i tradizionali pisarei e fasò e i tortelli con la coda, ma anche, a seconda della stagione, le tagliatelle ai porcini, gli gnocchi di patate, i cannelloni e i malfatti con pasta di salame (ottimi). Tra i secondi molti arrosti e carne alla griglia e in stagione non mancano i funghi fritti. I dolci sono vari e spaziano dalle torte secche ai semifreddi. Sempre nelle serate di calma viene offerta pasticceria secca mentre si legge la lista dei dolci, con un bicchiere di malvasia dolce spumante, tanto che alla fine molti non ordina affatto i dolci. La carta dei vini raccoglie tutte le migliori etichette della provincia di Piacenza e non solo: io di solito lascio fare all'oste Maurizio, che sa sempre consigliare al meglio con il miglior rapporto qualità/prezzo.
La cordialità dei gestori e la posizione defilata rendono questo il posto ideale per le rimpatriate di amici e parenti.

Per un pasto completo si spendono circa 40 €, conto che è ben commisurato al servizio offerto.

Carte di Credito: tutte+bancomat


Antipasti Salumi
Primi Secondi
Dolci Vino
Quantita' Ambiente
Prezzo Voto Globale

(discreto -buono -ottimo -non plus ultra )

Confraternita dei Grass - Piacenza - C.F. 91078890331
Tutti i diritti di sfruttamento sono riservati