Ultima Notizia
26/09/2018
Ottobre è vicino ed è tempo di Utùbar GRASS: la rassegna enogastronomica piacentina organizzata dalla confraternita dei GRASS alla quale hanno aderito ventisette ristoranti presenti nella sua guida. Un evento che coprirà l’intero mese di ottobre con lo scopo di far conoscere le tradizioni culinarie del piacentino. La Confraternita dei GRASS, associazione di promozione sociale che si impegna dal 1999 a promuovere l’enogastronomia della provincia di Piacenza, organizza la Rassegna enogastronomica “Utùbar Grass 2108” in collaborazione con Unione Commercianti Piacenza, Confesercenti e FIPE, con l’obiettivo di far scoprire l’eccellenza della cucina locale e dei prodotti del territorio a sempre più persone provenienti non solo dal territorio stesso, ma anche da quelli contigui. L’evento è patrocinato dalla Provincia di Piacenza e dalla Regione Emilia Romagna. I ristoranti aderenti proporranno, per tutta la durata della Rassegna, per tutti i giorni della settimana, un menu composto da antipasto, primo, secondo e dolce, incluso anche il coperto e l’acqua, ad un prezzo complessivo scontato rispetto a quello normalmente praticato per i singoli piatti. In alcuni casi sono inclusi nel menu vino, caffè, liquore. Saranno inoltre proposte delle bottiglie di vino piacentino, in abbinamento al menu, a prezzo scontato, rispetto a quello normalmente in carta dei vini, per la Rassegna. Tutti i piatti presenti nei menu si baseranno su ricette tradizionali e prodotti del territorio. Le ricette dei piatti proposti da ogni ristorante saranno pubblicate dai GRASS sul loro sito internet, sui social media ad esso collegati (es. Facebook, Instagram, ecc.) e su un eventuale ricettario cartaceo. Per ogni ricetta pubblicata verrà indicato il ristorante che l’ha fornita. Non potevano mancare visite e degustazioni di vini presso le aziende vitivinicole del piacentino, così, ogni domenica, per tutto “l’Utùbar GRASS” è previsto un appuntamento con una cantina differente

vai alle notizie


 
  Le Guide Enogastronomiche

La Guida ai Ristoranti e alle Trattorie

Trattoria L'Angiolina

http://www.trattorialangiolina.com/
via Canale, 18 - località S.Lorenzo di Castell'Arquato
tel.  0523-806162
Chiusura: Martedì sera e Mercoledì tutto il giorno

Per arrivarci: da Fiorenzuola seguite per Castell’Arquato, svoltate a sinistra 1 Km circa prima del paese (seguendo l’indicazione S. Lorenzo). Andate sempre dritto (circa 4 km), svoltate a destra al bivio e proseguite (un centinaio di metri) finché sulla sinistra si scorge il locale (parcheggio a destra).
Parcheggio: Il locale ha un pacheggio dalla parte opposta della strada
Coperti: 45

data ultima visita: 09/2016



La trattoria l’Angiolina è una tipica trattoria piacentina, gestita dalle due sorelle Enrica e Silvia Ficarelli, che hanno battezzato il loro locale con il nome della loro nonna, grande cuoca come tutte le matrone di un paio di generazioni fa.
Il locale è compatto, molto pulito e curato; le pareti dipinte con colori caldi ed i tavoli ben distanziati creano un’atmosfera luminosa ma intima al tempo stesso, ottima per consumare un ottimo pasto in pieno relax.
Partendo dagli antipasti la scelta comprende i salumi del territorio con giardiniera casalinga, ma anche spalla cotta di San Secondo, culatello di Zibello, crudo di Parma o tortino di patate e altro a seconda del momento.
Gli anolini sono buoni ma un po' leggeri, serviti abbondanti in comode zuppiere anche per una sola persona; non mancano i classici tortelli piacentini con la coda e i pisarei e faso. Tra i primi ci sono anche altre paste ripiene, lasagnette, i maltagliati. strangolapreti, ed un fantastico risotto al gorgonzola con cipolla di Tropea caramellata.
La vera sorpresa è però la lista dei secondi: arrosto di maialino con mostarda di mele (piccante come si conviene), filetti di maiale con salsa al gorgonzola, filetto di manzo (irlandese) alla griglia, costine di maiale e costolette di vitello.
Dolci recitati a braccio, torta della nonna (crema pasticcera e pinoli), cheesecake, alcuni semifreddi e la torta "cioccolatino" (da farci il bis)
La lista dei vini comprende svariate etichette rinomate di vini piacentini (cantine Manara e Torre Fornello per citarne due) e alcuni vini nazionali come Chianti e Montepulciano. Non servono vino sfuso o mezze bottiglie, effettuano servizio a bicchiere e nel caso si ordini una bottiglia senza finirla la si può portare a casa. Ci sono anche vini naturali come Croci o Cardinali.

Per un pasto da alzarsi satolli (dall’antipasto al dolce) si spendono 50 euro con una bottiglia di vino in due, caffè compreso, cifra un po' sopra la media dei locali della zona, giustificata se si considera la gradevolezza del locale e dei piatti serviti.

Carte di Credito: le principali+bancomat


Antipasti Salumi
Primi Secondi
Dolci Vino
Quantita' Ambiente
Prezzo Voto Globale

(discreto -buono -ottimo -non plus ultra )

Confraternita dei Grass - Piacenza - C.F. 91078890331
Tutti i diritti di sfruttamento sono riservati