Ultima Notizia
26/09/2018
Ottobre è vicino ed è tempo di Utùbar GRASS: la rassegna enogastronomica piacentina organizzata dalla confraternita dei GRASS alla quale hanno aderito ventisette ristoranti presenti nella sua guida. Un evento che coprirà l’intero mese di ottobre con lo scopo di far conoscere le tradizioni culinarie del piacentino. La Confraternita dei GRASS, associazione di promozione sociale che si impegna dal 1999 a promuovere l’enogastronomia della provincia di Piacenza, organizza la Rassegna enogastronomica “Utùbar Grass 2108” in collaborazione con Unione Commercianti Piacenza, Confesercenti e FIPE, con l’obiettivo di far scoprire l’eccellenza della cucina locale e dei prodotti del territorio a sempre più persone provenienti non solo dal territorio stesso, ma anche da quelli contigui. L’evento è patrocinato dalla Provincia di Piacenza e dalla Regione Emilia Romagna. I ristoranti aderenti proporranno, per tutta la durata della Rassegna, per tutti i giorni della settimana, un menu composto da antipasto, primo, secondo e dolce, incluso anche il coperto e l’acqua, ad un prezzo complessivo scontato rispetto a quello normalmente praticato per i singoli piatti. In alcuni casi sono inclusi nel menu vino, caffè, liquore. Saranno inoltre proposte delle bottiglie di vino piacentino, in abbinamento al menu, a prezzo scontato, rispetto a quello normalmente in carta dei vini, per la Rassegna. Tutti i piatti presenti nei menu si baseranno su ricette tradizionali e prodotti del territorio. Le ricette dei piatti proposti da ogni ristorante saranno pubblicate dai GRASS sul loro sito internet, sui social media ad esso collegati (es. Facebook, Instagram, ecc.) e su un eventuale ricettario cartaceo. Per ogni ricetta pubblicata verrà indicato il ristorante che l’ha fornita. Non potevano mancare visite e degustazioni di vini presso le aziende vitivinicole del piacentino, così, ogni domenica, per tutto “l’Utùbar GRASS” è previsto un appuntamento con una cantina differente

vai alle notizie


 
  Le Guide Enogastronomiche

La Guida ai Ristoranti e alle Trattorie

Nido del Picchio

http://www.ristorantenidodelpicchio.it/
Viale Patrioti 6, Carpaneto Piacentino
tel.  0523-850909
Chiusura: Lunedì ed il pranzo nei giorni feriali

Per arrivarci: da Piacenza: prendere la SP6 in direzione Carpaneto. Raggiunta Carpaneto si prosegue e passato il terzo semaforo si prende la prima strada a destra; un cartello del ristorante è ben visibile dalla strada provinciale. Entrati in viale Patrioti il ristorante si trova dopo circa 50 m sulla destra.
Parcheggio: Subito dopo il ristorante sulla destra si trova un ampio viale dove si può parcheggiare.
Coperti: 30

data ultima visita: 09/2016



Il Ristorante Nido del Picchio si trova al piano terra di una villetta affacciata su un lungo viale alberato. All’ingresso si viene accolti dalla sorridente e cordiale Lucy, responsabile di sala e sommelier. L’ambiente è arredato in modo classico e raffinato, con un grande camino che riscalda la sala principale durante i mesi invernali.
Il menù propone diverse alternative: la scelta può cadere su alcuni menù degustazione oppure sui numerosi piatti proposti alla carta, sia di carne che di pesce, in versioni rivisitate e con abbinamenti interessanti.
In attesa degli antipasti vengono serviti dei piccoli assaggi che placano la fame generata dalla lettura del menù. Tra gli antipasti spiccano il crudo di pesce e crostacei e il foie gras con pera speziata al vino, gelato di fichi e salsa di liquirizia.
I primi piatti pongono l’accento sulle materie prime locali. Gli gnocchi farciti allo stracotto di cinghiale con crema di caprino e riduzione di vino cotto e i fagottini di asinina rendono bene l’idea; tuttavia lo Chef Repetti non tralascia la vera tradizione, proponendo i classici anolini in brodo di terza e una rivisitazione dei Pisarei, proposti con zucca, pioppini, castagne e crema di ricotta affumicata.
Per i secondi piatti invece ci sono proposte per tutti i gusti, come il trancio di rombo selvaggio con cuore di carciofi, le quattro variazioni di piccione, i medaglioni di astice.
Anche con i dolci si ha l’imbarazzo della scelta: i semifreddi, la pasticceria, le praline e i tartufi ci lasciano sempre con quella voglia di ritornare al Nido del Picchio. Un posto accogliente dove passare una serata all’insegna di una cucina ricercata ma concreta, premiata con una stella Michelin e a soli venti minuti da Piacenza.

Per una cena alla carta si spendono circa 80,00 € a testa, che diventano 90,00 € se si opta per il menù degustazione. Viene proposto anche un menù vegano e un menù con quattro portate a sorpresa, entrambi a 55 €. Interessante la proposta del mercoledì sera, quando il ristorante organizza la “cena degli amici” con un menù a prezzo fisso (50 €) comprensivo di antipasto, primo, secondo, dolce, abbinamenti di vini e caffè.

Carte di Credito: Principali + Bancomat


Antipasti Salumi
Primi Secondi
Dolci Vino
Quantita' Ambiente
Prezzo Voto Globale

(discreto -buono -ottimo -non plus ultra )

Confraternita dei Grass - Piacenza - C.F. 91078890331
Tutti i diritti di sfruttamento sono riservati