Ultima Notizia
26/09/2018
Ottobre è vicino ed è tempo di Utùbar GRASS: la rassegna enogastronomica piacentina organizzata dalla confraternita dei GRASS alla quale hanno aderito ventisette ristoranti presenti nella sua guida. Un evento che coprirà l’intero mese di ottobre con lo scopo di far conoscere le tradizioni culinarie del piacentino. La Confraternita dei GRASS, associazione di promozione sociale che si impegna dal 1999 a promuovere l’enogastronomia della provincia di Piacenza, organizza la Rassegna enogastronomica “Utùbar Grass 2108” in collaborazione con Unione Commercianti Piacenza, Confesercenti e FIPE, con l’obiettivo di far scoprire l’eccellenza della cucina locale e dei prodotti del territorio a sempre più persone provenienti non solo dal territorio stesso, ma anche da quelli contigui. L’evento è patrocinato dalla Provincia di Piacenza e dalla Regione Emilia Romagna. I ristoranti aderenti proporranno, per tutta la durata della Rassegna, per tutti i giorni della settimana, un menu composto da antipasto, primo, secondo e dolce, incluso anche il coperto e l’acqua, ad un prezzo complessivo scontato rispetto a quello normalmente praticato per i singoli piatti. In alcuni casi sono inclusi nel menu vino, caffè, liquore. Saranno inoltre proposte delle bottiglie di vino piacentino, in abbinamento al menu, a prezzo scontato, rispetto a quello normalmente in carta dei vini, per la Rassegna. Tutti i piatti presenti nei menu si baseranno su ricette tradizionali e prodotti del territorio. Le ricette dei piatti proposti da ogni ristorante saranno pubblicate dai GRASS sul loro sito internet, sui social media ad esso collegati (es. Facebook, Instagram, ecc.) e su un eventuale ricettario cartaceo. Per ogni ricetta pubblicata verrà indicato il ristorante che l’ha fornita. Non potevano mancare visite e degustazioni di vini presso le aziende vitivinicole del piacentino, così, ogni domenica, per tutto “l’Utùbar GRASS” è previsto un appuntamento con una cantina differente

vai alle notizie


 
  Le Guide Enogastronomiche

La Guida ai Ristoranti e alle Trattorie

Ristorante Case Gazzoli

http://www.casegazzoli.it/
Località Case Gazzoli, 20 - Pianello Val Tidone
tel.  0523-997585
Chiusura: Lunedì e Martedì

Per arrivarci: dal centro di Pianello val Tidone seguire le indicazioni per Piozzano: il locale si trova, seguendo la strada, dopo tre-quattro chilometri sulla sinistra, al bivio che conduce in località Chiarone.
Parcheggio: E’ presente un ampio parcheggio interno al ristorante.
Coperti: 230+100

data ultima visita: 08/2016



Antica osteria, situata sulle colline di Pianello Val Tidone; oggi sono le sorelle Katia, Simona e Rosella Zambianchi, con il supporto della mamma Franca, a gestire il locale occupandosi personalmente di tutto, dalla cucina al servizio in sala.
L’interno è familiare e molto informale: sono presenti due ampie sale, con numerosi coperti disponibili: visto l’ottimo rapporto qualità/quantità/prezzo, il locale è molto frequentato, anche da compagnie numerose (è facile trovare pullman nel parcheggio), pertanto, in talune occasioni, potrebbe risultare un po’ troppo affollato e rumoroso, specie nella sala più grande. La sala più piccola, con bella vista sulla valle, risulta invece un po’ più raccolta e tranquilla, ma è assolutamente consigliabile, in primavera e in estate, mangiare all’aperto, sotto l’ampio porticato.
Si tratta di un ristorante a menù fisso: come a un banchetto di nozze (con tutti i pro e contro del caso), bisogna semplicemente sedersi a tavola e lasciarsi “travolgere” dall’onda delle portate in arrivo… Per chi ne è dotato, si consiglia moderazione, onde riuscire ad assaggiare tutto. Resistere alle offerte di “rimpinguamento” dei piatti ad opera dell’affabile personale di sala, non sarà però un’impresa facile, soprattutto per i più golosi. Nei momenti di bassa affluenza, come nelle serate infrasettimanali, quando la cucina non lavora a pieno regime, è possibile scegliere i piatti: il menù disponibile vi verrà esposto direttamente da una delle “ostesse”.
Gli antipasti comprendono i “classici” salumi misti piacentini (coppa, salame, pancetta) serviti con abbondante torta fritta, insalata russa e numerose frittatine e torte salate con ingredienti di stagione.
Di seguito si passa ai primi, tutti fatti in casa: tortelli burro e salvia (con possibile aggiunta di sugo ai funghi), pisarei e fasò, nidi di rondine, maccheroni ai funghi (quelli classici fatti col ferro da calza), crespelle, cannelloni, anolini in brodo.
Se c’è ancora spazio per i secondi, si potranno assaggiare arrosti misti e roastbeef oppure, in stagione invernale, brasato con polenta e salame cotto con purè.
L’unica lista presente, quella dei dolci, comprende varie proposte, tra cui parecchie preparazioni fatte in casa; da segnalare in particolare le crostate.
Il pasto comprende l’acqua e il vino: è possibile una minima scelta tra vini delle linee base delle Cantine Sociali della zona; a richiesta è possibile ordinare altri vini locali.
Compresi nel prezzo anche acqua, caffè e ammazzacaffè, con bottiglia di liquore di produzione artigianale offerta sul tavolo.

Il conto finale si aggira sui 30,00 euro a testa per un pasto luculliano “all inclusive”, poco meno se ci si ferma ai secondi.

Carte di Credito: No


Antipasti Salumi
Primi Secondi
Dolci Vino
Quantita' Ambiente
Prezzo Voto Globale

(discreto -buono -ottimo -non plus ultra )

Confraternita dei Grass - Piacenza - C.F. 91078890331
Tutti i diritti di sfruttamento sono riservati