Ristorante Al Vedel


www.poderecadassa.it/alvedel/
via Vedole 68, Colorno (PR)
tel. 0521 / 312059
Chiusura: lunedì e martedì


Per arrivarci: da Piacenza prendete la A1 direzione Bologna; uscite a Parma e seguite le indicazioni per Colorno procedendo prima sulla Strada Provinciale Colorno e poi sulla Strada Statale Asolana; arrivati alla rotonda dove vi troverete sospeso di fronte a voi il cartello Colorno girate a sinistra (via Macedonio Melloni) e seguite la strada. Il ristorante lo troverete sulla sinistra dopo circa 1,5 km.

Parcheggio: ampio parcheggio, sulla destra dopo l’ingresso

Coperti: 60+20

data ultima visita: 11/2014


Nella sperduta Vedole, al limitar di Colorno, il ristorante è un puntino rosa che il parcheggio se lo mangia. Un vecchio cascinale dagli interni ben curati ospita la cantina, due sale da pranzo, una veranda per l’estate, i bagni ed il Podere Cadassa, edificio a parte dove stagionano i salumi. La sala rustica, in cui ci si sente a dire il vero un po’ impiccati, fa da anticamera al salone a travi le cui ampie vetrate regalano luce ariosità e maggiore privacy. Sul tavolo ad attender gli avventori la classica micca, focaccia alta, grissini e un piattino di ciccioli, morbidi con un dolce retrogusto. Il menu è ampio, si comincia con 2 degustazioni (carne o pesce) per arrivare alla carta. Tra gli antipasti di salumi spiccano i culatelli del Podere a differenti stagionature altrimenti la delicata millefoglie al peperone, l’intrigante rotolo di faraona all’arancia, il baccalà mantecato con cime di rapa. L’altro orgoglio del locale sono le paste fatte a mano di cui il Tortel Duls è la più ricercata (ordinandola ne si ottiene la ricetta). Gli gnocchi saraceni col piccione sono un mezzo passo falso, meglio il risotto con cosce di rana, gli anolini in brodo (rigorosamente di carne) serviti in zuppiera o la crema di fagioli con polpette di tacchienlla. I secondi spaziano dal cotechino e purea di patate alla tagliata di tonno con maionese alla paprika, passando per la coscia d’oca, la ricciola con crema di broccoli e il tabuleh di verdure. Da non trascurare il sostanzioso carrello dei formaggi come secondo o in alternativa al dolce. Questi ultimi soddisfano creatività e gusto: la piramide di cioccolato che ne nasconde la mousse, il classico zabaione, la torta duchessa o un semifreddo bagnato di nocino. Insieme al caffè piccola pasticceria a tema di stagione per non lasciare nulla al caso.
Il libro di vini conta numerose pagine che raccontano dell’Italia, con un’indulgente digressione sull’Emilia e sulla Romagna, e della Francia con qualche citazione di lontano (Argentina, Cile, Israele, Australia) per sentirsi più internazionali.
Il servizio è professionale nella sua famigliarità, puntiglioso senza arrivare a quell’algido distacco da camerieri in frac poiché incentrato sulla condivisione ed il piacere di consigliare con dovizia, sia in cucina sia in cantina.

Il prezzo per un pranzo completo senza farsi mancare alcunché sfiora i 50 euro.

Carte di Credito: le principali+bancomat



Antipasti Salumi
Primi Secondi
Dolci Vino
Quantita' Ambiente
Prezzo Voto Globale
( discreto - buono - ottimo - non plus ultra )
Confraternita dei Grass - Piacenza.
Tutti i diritti di sfruttamento sono riservati.