Albergo Ristorante Salini


http://www.fratellisalini.it
Località Groppallo di Farini (PC)
tel. tel.0523 / 91.61.04
Chiusura: mercoledì


Per arrivarci: da Piacenza prendere la provinciale della Val Nure in direzione Grazzano Visconti - Bettola - Ferriere; seguendo la provinciale per oltre 35 chilometri si arriva a Farini: appena fuori dal paese, superato il ponte, si prende a sinistra in direzione Groppallo. In paese la struttura alberghiera più grande è Salini.

Parcheggio: Ci sono alcuni posti di fronte al ristorante, finiti quelli si parcheggia tranquillamente lungo la strada.

Coperti: 120

data ultima visita: 06/2016


Il Ristorante Salini è una pietra miliare della cucina piacentina: come una macchina del tempo porta fino ai nostri tempi la cultura del cibo che esisteva fino alla metà del secolo scorso e che ormai è in via di estinzione. Groppallo è ad oltre 900 metri d'altezza sul mare, un paesone che non ti aspetti in val Nure, e il clima, fresco d'estate e gelido d'inverno, induce naturalmente al consumo di copiosi pasti da Salini.
Si entra dal bar e si accede alle tre sale da pranzo. Non si può perdere il salume, prodotto nel salumificio a fianco, sempre di proprietà della famiglia Salini, sede tra l'altro del presidio Slow Food della mariola, un salame piuttosto largo che richiede una lunga ed attenda stagionatura.
Il ricco antipasto comprende coppa, salame e pancetta, lingua, salame di testa, crostini con pistà ad grass, peperoni sottolio altre verdurine (non in giardiniera ma servite sfuse). Come primo scegliamo tortelloni di patate con sugo alla pasta di salame (buoni e abbondanti, sia come dimensione che come quantità), e una commensale ha optato per gli anolini (piccoli e saporiti, in una monoporzione che di mono non aveva proprio nulla). In alternativa c’erano crespelle, tortelli classici piacentini con ricotta e spinaci e zucca e altro. In pochi trovano lo spazio per i secondi: coppa arrosto (4 belle fettone) e anatra arrosto (succosa e ben cotta), con una valanga di patate fritte. La buona varietà di dolci ci fa optare per svariate alternative: torta di mele (con anche un po’ di uvetta che faceva un gran piacere sul palato), tiramisù alle fragole (che di leggero aveva solo le fragole, ma il sapore generava assuefazione), torta al limone. Accompagniamo i dolci con una calice di una malvasia dolce onesta e senza pretese. Non abbiamo scelto ma ho visto un bel semifreddo all’ameretto o torroncino (ero un po’ lontano…) con colata lavica di cioccolato fuso e una crostata con frutta fresca.
La carta dei vini raccoglie le migliori etichette dei Colli Piacentini ed alcune nazionali.
Caffè acqua, una bottiglia di Gutturnio fermo di Mossi e ammazzacaffè, per un totale di 26€ a testa.

Per un pasto completo si spendono circa 30 €.

Carte di Credito: le principali + bancomat



Antipasti Salumi
Primi Secondi
Dolci Vino
Quantita' Ambiente
Prezzo Voto Globale
( discreto - buono - ottimo - non plus ultra )
Confraternita dei Grass - Piacenza.
Tutti i diritti di sfruttamento sono riservati.