Ristorante Luna Nuova


Loc. Barigella- Madonna del Pilastro 2, 29010 Gragnano Trebbiense
tel. +39.0523.788209 +39.338.1970539
Chiusura: Domenica Sera e Lunedì


Per arrivarci: Da Piacenza: Via Emilia Pavese fino a San Nicolò. A San Nicolò seguire le indicazioni per Borgonovo Val Tidone fino a Gragnanino dove troverete il ristorante Da Borgonovo Val Tidone: seguire le indicazioni per Piacenza e girare a sinistra appena prima della chiesa sita in località Madonna del Pilastro.

Parcheggio: Disponibile davanti al ristorante

Coperti: Circa cinquanta all'interno e una trentina all'esterno

data ultima visita: 12/2015


Nel 2013 mi sono un po’ impigrito e mi è capitato, incredibile a dirsi, di tornare anche più volte nello stesso locale.
In un paio di occasioni ho avuto modo di visitare il ristorante Luna Nuova, scoperta gradita e adatta a tutte le stagioni.
Il locale sorge in una bellissima corte nella campagna della bassa Valtidone, esattamente dietro un famoso Mulino in zona Gragnanino.
Se in estate si viene accolti nel gradevolissimo dehor esterno, arredato con semplicità ma sempre con gusto, è la serie di piccole e calde salette interne, arredate con belle stufe e oggettistica che tende al rustico di classe che, nelle mezze stagioni e in quelle più fredde, fa perdere ogni gastro-freno inibitorio e la cognizione del tempo. Quanto è bello farsi coccolare con cose buone?!
Il locale non ha una carta (unico difetto a mio modo di vedere), ma il titolare/cameriere saprà “raccontarvi” i piatti con dovizia di particolari addentrandosi nella narrazione della ricetta e nella scomposizione della stessa sino alle materie prime.
La formula del menù è tra le mie preferite da sempre: pochi piatti e grande rotazione.
1 ricco antipasto, 3/4 scelte di primi (di cui uno potrebbe essere una zuppa o una insalata a seconda della stagione), 3/4 scelte di secondi, 5/6 dolci.
La cucina non è prettamente piacentina, ma integra elementi classici della stessa a ricette di altre tradizioni, sempre ben eseguite e di gran gusto.
L’antipasto è sempre composto da coppa, salame e pancetta DOP piacentini dalla ottima stagionatura (una delle più buone pancette che abbia mangiato negli ultimi anni) con la aggiunta di crudo e sempre una torta salata fatta in casa, soffice e gustosa. L’ultima visita ci ha regalato una focaccia morbida marchigiana con un po’ di patata nell’impasto e pomodorini ciliegini.
Gli antipasti sono accompagnati da quello che considero il miglior cestino del pane di tutta la provincia, tutto fatto in casa, anche i grissini, sia bianco che integrale, ma sempre rustico e golosissimo, strepitoso accompagnamento per i salumi.
Tra i primi ricordo volentieri gnocchi con ragù di coniglio, tagliolini con pomodoro fresco e mandorle tostate, insalata di orzo.
Tra i secondi da citare un indimenticabile brasato con polenta abbrustolita (davvero da 10 e lode) e un lodevolissimo stinco di maiale, cotto a bassissima temperatura, che semplicemente si suicidava tra le avide fauci di noi commensali (nota: il timore dello stinco precotto mi fa sempre desistere da questa portata, ma in questo caso, se avete le mie remore, fidatevi, non ve ne pentirete).
Tra i dolci, oltre a una pluralità di semifreddi, croccante e altre prelibatezze, la mia preferenza va alle torte “solide”, sempre golose e diverse.
Le quantità sono ben calibrate, non risicate, adatte per potersi godere un pasto completo.
Buona la carta dei vini, con il giusto ricarico.


Per un pasto completo con una bottiglia di vino locale, acqua, caffè e ammazzacaffè il costo si aggira tra i 38€ e i 45€ a seconda del vino scelto

Carte di Credito: Bancomat



Antipasti Salumi
Primi Secondi
Dolci Vino
Quantita' Ambiente
Prezzo Voto Globale
( discreto - buono - ottimo - non plus ultra )
Confraternita dei Grass - Piacenza.
Tutti i diritti di sfruttamento sono riservati.